Lotteria degli Scontrini: come funziona per gli esercenti?

Come funziona la lotteria degli scontrini per gli esercenti? Scopri tutti i passaggi necessari per poter partecipare in semplicità con Areca!

Dal 1° febbraio è partita la lotteria degli scontrini in tutta Italia, lotteria a cui possono partecipare tutti i cittadini maggiorenti e residenti nel nostro Paese che acquistano beni e servizi in modalità cashless. Al momento dell’acquisto – che deve essere necessariamente in un punto vendita fisico – viene rilasciato un documento commerciale (lo scontrino) attraverso un registratore di cassa telematico. 

Per ogni scontrino, viene generato un “biglietto virtuale” che permette di partecipare alle estrazioni della lotteria. I premi sono suddivisi tra vincite settimanali per una somma fino a € 25.000, vincite mensili per una somma fino a € 100.000 e vincite annuali per una somma fino a € 5.000.000. 

Ma non solo consumatori, anche gli esercenti possono partecipare alle estrazioni e vincere i diversi premi messi in palio dallo Stato. 

Sei un commerciante? Scopri qui come poter aderire alla lotteria degli scontrini.

Lotteria degli scontrini: cosa deve fare il commerciante?

Sono necessari solo tre passaggi fondamentali per aderire:

1- Verificare che il software del registratore telematico sia aggiornato all’ultimo tracciato ovvero XML 7 così da poter memorizzare e trasmettere tutti i dati sulla lotteria. In questo caso, è necessario contattare il laboratorio da cui è stato acquistato il registratore di cassa. 

2- Dare la possibilità a tutti i clienti di pagare in negozio con modalità elettronica (carta di credito, carta di debito, bancomat, satispay, etc.). Pratico sarebbe anche collegare il registratore di cassa al sistema di pagamento elettronico (POS) così da permettere un saldo più veloce e tracciato.

3- L’Agenzia delle Entrate consiglia a tutti gli esercenti di dotarsi di un lettore di codici a barre  in modo tale da poter registrare il codice lotteria in automatico e senza sbagli. Altrimenti è possibile usare il tastierino del registratore per digitare il codice.

L’utilizzo di uno scanner barcode, inoltre, è molto utile dal momento che l’esercente deve necessariamente scannerizzare attraverso il lettore ottico collegato al registratore di cassa il codice lotteria prima di emettere lo scontrino, codice che deve essere mostrato dal consumatore al momento dell’acquisto in cassa per un importo pari o superiore a 1€.

Questa operazione permette di memorizzare i dati del cliente in modo semplice, veloce e senza alcun tipo di errore. Sarà poi compito del registratore di cassa trasmettere i dati del sistema lotteria direttamente all’Agenzia delle Entrate, sempre in modalità automatica. 

Per saperne di più, consulta anche la guida ufficiale e aggiornata sulla partecipazione alla lotteria sul sito dell’Agenzia delle Entrate dedicata a tutti gli esercenti.

È obbligatorio per gli esercenti partecipare alla lotteria degli scontrini?

Non vi è alcun obbligo di partecipazione alla lotteria ma i clienti stessi possono segnalare all’Agenzia delle Entrate attraverso un portale dedicato sul sito a partire dal 1° marzo 2021, la mancata adesione dell’esercente e quindi, di conseguenza, il rischio di un’eventuale controllo o di una sanzione.

Inoltre le segnalazioni devono necessariamente essere qualificate: il cittadino che invia la notifica dovrà accedere alla sua area riservata del portale lotteria, specificare la partita IVA dell’esercente e indicare il motivo della segnalazione.

Quali sono i premi in palio per gli esercenti che partecipano alla lotteria?

Come per i clienti, anche per gli esercenti che si adeguano alla lotteria è possibile vincere. Il biglietto vincente per il consumatore determina in automatico anche la vincita per il commerciante. 

I premi previsti per i retailers sono: 

  • Estrazioni settimanali con 15 premi da 5.000 € ciascuno;
  • Estrazioni mensili con 10 premi da 20.000 € ciascuno;
  • Estrazione annuale con un premio da 1.000.000 €. 

Come previsto dall’Agenzia delle Entrate, i premi non concorrono a formare il reddito del vincitore per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono soggetti alla tassazione. 

Dubbi sull’adeguamento del tuo registratore di cassa, sugli scanner barcode necessari e su come aderire alla lotteria?

Contattaci subito per maggiori informazioni!

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto 101/18 del 10 agosto 2018 (GDPR)